ECOBONUS: come avere la CERTEZZA di OTTENERE IL 110% - [Descrizione Servizio Consulenze]

Aggiornato il: 16 dic 2020



In questo articolo vi parlo del nostro argomento preferito: l’Ecobonus!

Cari miei, ormai questa è diventa la mia ossessione ma veniamo al sodo: esistono ben 3 verità super scomode riguardanti il 110% che nessuno, nessuno tranne me ovviamente, ti vorrà mai dire.


“Compra l'impianto fotovoltaico gratis!”


“Prenota la Pompa di Calore sennò finiscono!”


“Acquista subito la tua batteria a costo zero!”

In tutta Italia si sono attivate centinaia di promozioni, televendite sul web e chi più ne ha più ne metta.

Decine e decine di commerciali che, manco fosse Carnevale, indossano la loro maschera da consulenti, da massimi esperti.


Bene, voglio dirti una cosa: fai molta attenzione perché forse non immagini dietro questo decreto quanti truffatori si nascondono.


Ascolta bene:


L'Ecobonus NON è per tutti

L'Ecobonus NON è realtà

L'Ecobonus NON è semplice


Queste sono le 3 verità che danno fastidio a chi è pronto ad approfittare come un lupo dell'occasione e a spremere il più possibile da questo decreto.


Ovviamente non tutti le conoscono perché non tutti purtroppo leggeranno questo articolo.


Sono l’ultimo baluardo che divide i vostri soldi dai banditi che navigano in questo mercato e quando devi investire migliaia di euro in una ristrutturazione, forse è fondamentale avere risposte certe e non promesse di poco valore.


Sai qual è la cosa tragica?

Che è più facile attirare clienti con promesse assurde rispetto a dire la verità pura e semplice e questo i nostri cari sciacalli nemici del Green lo sanno molto ma molto bene.


Ma Davide, come funziona allora questo benedettissimo Ecobonus?


Tranquillo, te lo spiego subito.


Innanzitutto chiariamo subito chi può usufruirne.


A usufruire dell'ecobonus 110 % per la ristrutturazione 110 sono i condomini, gli Istituti delle case popolari e nel caso di lavori eseguiti sui singoli appartamenti le persone fisiche fuori dall'esercizio di attività di impresa.


Ovviamente non potrai installare quello che ti pare, sarebbe troppo semplice, ma solo determinati lavori sono ammessi e possono rientrare nel bonus.


Abbiamo 2 interventi trainanti:


1. L'isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l'involucro dell'edificio per almeno un quarto della stessa superficie (il cosiddetto cappotto termico) con un limite di 60mila euro moltiplicato per le unità abitative presenti

2. L'ecobonus 110 per cento vale per la sostituzione della caldaia con impianti centralizzati a condensazione per un limite di 30mila euro moltiplicato per ogni singola unità abitativa

Per le unità unifamiliari per la sostituzione della caldaia con impianti centralizzati, con un ammontare delle spese non superiore ai 30mila euro, comprese le spese per lo smaltimento e la bonifica dell'impianto sostituito.


Cosa succede nel caso di lavori come la sostituzione di infissi, delle finestre, delle tende da sole, dei condizionatori o dei serramenti?


Che non si applica l'ecobonus al 100 per questi lavori, ma rimane la vecchia detrazione dell'ecobonus dal 50 al 65%. La detrazione però sale al 110 % nel caso in cui tali interventi "siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi" maggiori.

Stesso discorso vale per l'installazione di un impianto fotovoltaico e delle relative batterie di accumulo.


Tutti i lavori per avere diritto all'ecobonus 110 % devono assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche dell'edificio.

Solo in questo caso si ha diritto a una detrazione 110 per la ristrutturazione.

Ma quando finisce? Quanto tempo ho e soprattutto come diamine funziona?


L'ecobonus 110 sarà valido per le spese sostenute a partire dal 1º luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021. La detrazione 110 si potrà recuperare in 5 rate annuali di pari importo. Ci sono però altre due opzioni: la cessione del credito o lo sconto in fattura.


Come funziona la cessione del credito?

La cessione del credito per l'ecobonus 110 % consiste appunto nella cessione del credito maturato (ovvero della cifra che verrà restituita al cittadino nell'arco di cinque anni) a intermediari finanziari (banche o assicurazioni) o alla stessa impresa che ha realizzato i lavori, che lo incasserà dal fisco. Una misura che permette alle famiglie di far svolgere gratuitamente i lavori di ristrutturazione che rientrano nell'ecobonus al 110%.


Nell'ultima versione dell'Ecobonus al 110 % inserita nel decreto rilancio 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è prevista anche la possibilità di utilizzare la cessione del credito d'imposta o lo sconto in fattura non solo per l'Ecobonus al 110%, ma anche per i lavori di ristrutturazione con una detrazione al 50%, per gli ecobonus al 65% per il bonus facciate al 90%, non solo per i nuovi lavori, ma anche per quelli già fatti.


Inoltre sono state introdotte delle sanzioni severe da un minimo di 2 mila euro a un massimo di 15 mila euro per ogni attestazione o asseverazione infedele sui lavori di ecobonus e sismabonus al 110 per cento.


Hai presente quanto dicevo sopra? Che l’Ecobonus non è per tutti, non è realtà e non è semplice?


Ecco ora sai perché e capisci bene che con questa situazione le aziende di venditori e sciacalli vanno a nozze ed è per questo motivo che ti sto mettendo in guardia e voglio spingerti a definire una strategia efficace che possa permetterti di ottenerlo.

Come ti accennavo, le aziende che stanno promettendo il “tutto gratis” vanno tenute alla larga, anche perché sappiamo bene da che mondo e mondo che nessuno regala niente, è sempre stato così.

Firmare un contratto al buio, ed essere responsabili di tutto, non è uno scherzo, anzi.


Per questo bisogna essere cauti, avere pazienza e fare le cose con calma.


Partire dal fondo a tutti i costi per avere l'impianto gratis può rivelarsi un boomerang pauroso. Quando si decide di Riqualificare bisogna partire cercando ed identificando i prodotti giusti, quelli che possano davvero risolvere i tuoi problemi e soddisfare i tuoi desideri.


Devi capire quali interventi realizzare e quali spese peseranno sul tuo bilancio familiare nei prossimi anni, dalla manutenzione alle utenze, da eventuali multe sino alle spese per sistemare gli errori commessi da altri.


Ragionando con ordine e seguendo passo per passo l’intero processo riuscirai a capire di cosa veramente hai bisogno, di quali sono gli impianti più adatti per te, la tua famiglia e la tua abitazione.


Ma Davide, come faccio a capire come muovermi e quale percorso intraprendere?

Come… ma non hai saputo del nostro servizio di consulenza?


Emmmm…


Guarda che mi arrabbio eh!


Bé, noi come Soluzioni Green abbiamo organizzato dei pacchetti dedicati all’Ecobonus e che ti permetteranno di capire come ottenere il 110 % e con quali interventi.


Vuoi saperne di più? Bene, partiamo subito e, siccome sono un po’ pazzo ti dico prima di tutto cosa NON è la consulenza, perché voglio essere chiaro con te:


1. La consulenza NON è un preventivo. Attraverso di essa noi non forniamo preventivi affidabili, su misura, precisi al centimetro, anzi al centesimo su tutti gli interventi necessari relativi al 110%.


2. La consulenza NON è un’offerta chiavi in mano per tutto quanto.

Noi ci occupiamo di progettare in prima battuta ed identificare i prodotti giusti, poi ovviamente in una seconda fase si potrà approfondire il discorso dell’installazione, della realizzazione dei prodotti e impianti.

Potremo eventualmente anche seguire la componentistica del riscaldamento, la parte idraulica la parte del fotovoltaico, ma non facciamo serramenti, non facciamo cappotto, non facciamo interventi edili e non rifacciamo l’impianto elettrico.


3. La consulenza NON è un modo per prenotare un pacchetto a costo zero, ci sono infatti dei massimali di spesa da rispettare e questo perché dietro c’è una progettazione importante.


4. La consulenza NON è l’unica cosa che conta, non basta la consulenza 110% per ottenere il 110%.

In ambito di un progetto di riqualificazione ci dovranno essere altre figure come la figura contabile, un commercialista (eventualmente potremo fornirti un po’ di supporto e su questo aspetto ne parlerò in futuro con dei video) e un geometra di paese che possa supportare la parte delle pratiche comunali, delle asseverazioni catastali e urbanistiche fondamentali per l’ottenimento.


5. La consulenza NON è una consulenza anche fiscale e urbanistica quindi non possiamo chiarirti al 110% tutti i dubbi sulle situazioni catastali particolari: abusi, garage riscaldati, subaffitto a parenti, cugini, amici, abitazioni trifamiliari con due appartamenti di proprietà e uno subaffittato ecc, ecc…

Queste situazioni sono complesse e hanno bisogno di un coordinamento tra più figure professionali, fermo restando che oggi sui casi ancora dubbi la stessa Agenzia delle Entrate non si è ancora espressa.

Ovviamente qualora sarà possibile dirti cosa fare o no, te lo diremo tranquillamente, non ti preoccupare.

I casi però, vanno comunque analizzati con figure che si occupano della parte fiscale e catastale.

Quali nozioni invece capirai ed otterrai con la consulenza?


1. Capirai quali sono gli interventi necessari per risolvere i tuoi problemi, riscaldare casa e conoscere i benefici a livello economico.

2. Conoscerai gli interventi che puoi fisicamente realizzare su casa tua.

3. Apprenderai quali sono gli interventi necessari per aumentare di due classi energetiche l’edificio.

4. Rileverai quali sono le strategie e gli aspetti da tenere in considerazione per l’installazione.

5. Sarai informato e formato su quali saranno gli ordini di grandezza delle spese e, qualora si volesse approfittare del 110%, ovvero dello sconto in fattura della cessione, qual è la spesa extra da sostenere fuori dai prezzari. L’ho sempre detto e ripetuto, non sarà MAI tutto gratis se non in casi veramente particolari, e grazie alla consulenza potrai capire quali sono le tue condizioni.


Questo è quello che otterrai con la nostra consulenza, quindi patti chiari, amicizia lunga perché diverse persone mi hanno chiesto:

“Quindi è tutto gratis e fate tutto voi?”


Mi spiace ma non è così.


Per ottenere il 110% la consulenza è solo l’inizio, ma se non si stabilisce un punto di partenza e se non si comincia da qua, non si potrà mai arrivare al traguardo prefissato.

Partendo dal fondo e buttandovi sul “tutto gratis” rischierete di buttare una marea di soldi e di perdere questa grande occasione, la consulenza serve per evitare anche e soprattutto questo.


Sei consapevole che tra una decina di anni, quando sorgeranno i problemi, l’azienda e il venditore di turno non saranno più reperibili?


Perché la storia è tutta qui ragazzi, posso richiedere centinaia di preventivi, basta aver voglia.


Ma riesco anche ad attribuire un valore al denaro che spenderò? Sono davvero sicuro che i soldi che investirò saranno davvero spesi al meglio?


Ora dimmi, davvero vuoi spendere tempo per confrontare preventivi, soluzioni e prodotti quando ti sto dicendo che ottenendo la mia consulenza energetica professionale avrai a tua disposizione un team che da anni opera nel settore conoscendo pro e contro?


La Consulenza oggettiva di una figura esperta nel settore, che progetta impianti e riqualificazioni da anni può essere per te un'arma fondamentale per evitare di sprecare soldi inutilmente in balia dei consigli e degli artigiani in cantiere.


Non perdere altro tempo e inizia con noi i