Bisogna TROVARE il PRODOTTO GIUSTO ottimizzando il BUDGET - #221







Oggi ci troviamo a Ovada in provincia di Alessandria ai confini tra Piemonte e Liguria.



Insomma, tra vitello tonnato e focaccia, tra pesto e plin... insomma, diciamo che si mangia bene, un po' come in tutta Italia!



Dopo la Consulenza Energetica Professionale abbiamo fatto una scelta diversa rispetto dal solito, una scelta che i venditori non avrebbero fatto.


Una scelta per rendere INDIPENDENTE il nostro cliente, la sua famiglia, senza proporre un prodotto fuori budget e sbagliato.


Ricordiamoci sempre che prima di tutto vengono le esigenze e i desideri di un cliente. Solo una volta individuati questi aspetti si valuta quale può essere l'impianto GIUSTO per una determinata abitazione.


Ma bando alle ciance.

Cosa abbiamo qui?

Un impianto fotovoltaico da 3,5 kw, pannelli Lg garantiti 25 anni con Inverter Solard Edge.

"Ma Davide… perché solo 3,5 kw? Perché non farne di più?”

Il cliente voleva trasformare la sua casa bifamiliare in una casa zero, abitazione riscaldata GPL e con termosifoni e dunque l’intervento pseudo-perfetto sarebbe stato mettere la pompa di calore e il fotovoltaico.

Come mai non l’ho fatto?

Per due motivi:

1. Al piano di sotto abitano i genitori del nostro cliente, due persone anziane che di conseguenza sono molto più abitudinarie e in questa situazione, installare la pompa di calore sarebbe potuto risultare un problema. Si sa, solitamente le persone un po’ più anziane sono abituate ad avere il termosifone bello caldo, che quando ci piazzi una mano sopra ti scotti e quasi quasi, tanto per capirci, puoi cuocerci un bell’uovo sopra.

Spesso, non sentendo il termosifone caldo, le persone di una certa età si autoconvincono del fatto che la stanza sia fredda, anche se la temperatura è perfetta.

2. Secondo parametro: l’investimento da sostenere era un investimento importante.

Va bene la detrazione da 50-65% ma era comunque fuori budget e di conseguenza, invece che proporre un sistema di pompa di calore ibrido come fanno tutti o pseudo-forzare la vendita su un prodotto sbagliato, abbiamo ottimizzato l’intervento.

Cosa abbiamo scelto?

Un bollitore in pompa di calore che, combinato al fotovoltaico, garantiva una resa economica elevata rispetto ad una batteria di accumulo tradizionale.Tubazione sia di aspirazione che di espulsione isolata e uno scarico condensa in quanto il radiatore di scambio all’interno assorbendo calore ne produce un bel po’.

Un impianto particolare e diverso rispetto al solito realizzato ovviamente e come sempre, in funzione delle caratteristiche dell’edificio e alle ESIGENZE del cliente.

Con questa soluzione l’investimento è stato ottimizzato e ha portato a una riduzione delle spese sulle bollette della luce e su quelle del riscaldamento.



In molti casi, il prodotto Top di gamma, l'ultima uscita sul mercato, non è il prodotto adatto, ma sappi che questo, molti venditori di questo settore non te lo diranno mai, perché a loro fa comodo vendere il loro pacchetto, quello con cui mettono in tasca più soldi.



Sei veramente sicuro di voler affidare i tuoi risparmi di una vita a queste persone?



Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.

Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale:

https://goo.gl/1ZYyNW

Se invece vuoi diventare davvero INDIPENDENTE:

www.soluzionigreen.it/richiediconsulenza


1 commento