5+1 SEGRETI PER RIUSCIRE AD OTTENERE IL 110%







Bentornato mio caro lettore!



Immagino tu sia a conoscenza dell'ultima grande novità giusto?



Già, l’Ecobonus è stato prorogato.

“Perfetto, ora posso usufruirne anche io”

Sì, ma sai come farlo?

Sai come si fa ad ottenere il SuperBonus.

Sai qual è la formula magica? Sai qual è la strategia che seguiamo passo passo con i clienti per accedere al 110%?

Da quando è partito l’Ecobonus, abbiamo chiuso più di 50 cantieri con questo incentivo.

Siamo magici?

No, è molto semplice: seguiamo un metodo ben definito.

In questo articolo ti illustro 5 trucchi fondamentali che ti potranno aiutare nell’ottenimento del 110%!

Ma facciamo mente locale, giusto per non perderci.

Il SuperBonus è l’incentivo che permette di recuperare il 110% della spesa.

Sempre?

No, solo se effettui uno dei due interventi trainanti (cappotto o cambio caldaia) e ad essi abbini interventi trainati.

L’obbiettivo?

Migliorare di almeno due classi energetiche l’edificio.

Ovviamente ci sono massimali, spese extra e bisogna rispettare le varie scadenze:

30 giugno 2022 per le unifamiliari

31 dicembre 2022 per tutte le altre abitazioni

Grazie al nostro metodo certificato e garantito ti spiegherò come avere la certezza di ottenere l’Ecobonus.

Il tempo è poco, bisogna saper ottimizzare le scelte ed evitare di commettere errori perché una volta che si sbaglia non si può più tornare indietro.

1° TRUCCO: devi muovere il culo

"Come prego?"

Sì, devi metterti in gioco.

Devi studiare, devi lavorare, devi dedicarci del tempo.

Il 110% è una giungla e tu devi gestire in prima persona il cantiere.

Ricorda che si parla sempre e comunque di casa tua.

“Eh ma io lavoro tutti i giorni tutto il giorno”

Lo so, non tutti hanno il tempo da dedicare.

L’alternativa?

General contractor con kit copia incolla. Pannelli sconosciuti, inverter boh, pompa di calore ibrida “perché non si sa mai” e batteria quella che si trova.

Si tratta di aziende strutturare per far star tutto nei prezzari senza troppi problemi.

Sì, fanno tutto loro

No, non potrai scegliere cosa è meglio per casa tua.

2° TRUCCO: trova i professionisti

È fondamentale trovare tutti i professionisti, ognuno specializzato nel proprio settore. Cercare la figura unica che gestisca tutto è molto difficile.

Non sai più a chi chiedere?

Allora ti dico un segreto:

A settembre partirà un tour per le partnership ufficiali della Soluzioni Green!



3° TRUCCO: accedere agli atti del Comune

Accedendo agli atti in maniera autonoma, potrai ottenere in anticipo tutta la documentazione necessaria per il 110% e di conseguenza il tecnico locale preferirà te ad altri cliente, essendo tu più avanti e ottimizzerai i tempi.

Sì perché, possono volerci anche settimane prima di ottenere questi documenti e se parti in anticipo è sempre cosa buona e giusta.

4° TRUCCO: avere le idee chiare

Avere le idee chiare è fondamentale.

Perché?

Perché in questo modo diventiamo appetibili per il termotecnico.

Dobbiamo essere clienti sicuri, non possiamo permetterci di cambiare idea continuamente.

“Eh ma io sono il cliente, io pago”

“Eh ma il cliente ha sempre ragione”

No, non ha sempre ragione.

Perché?

Perché a volte non sa di quello che parla.

Non posso insegnare ad un meccanico come si aggiusta una macchina giusto?

I termotecnici sono professionisti preparati e loro hanno il coltello dalla parte del manico, loro devono decidere.

Questa è la realtà.

Ed è per questo che, essendo anche oberati dal lavoro i termotecnici tenderanno ad evitare il cliente pieno di dubbi, il cliente molto indeciso perché non vogliono avere rogne.

Come avere le idee chiare?

Beh, il nostro servizio di consulenza serve proprio a questo. Permette di schiarirti le idee, permette di mettere sul tavolo tutte le alternative, di avere un’idea delle spese e dei costi di gestione e capire qual è il prodotto giusto.

5° TRUCCO: trovare artigiani

Avendo le idee chiare è possibile anche fornire un “elenco della spesa” ben ordinato all’idraulico, al serramentista e così via.


Gli artigiani sono surclassati di lavoro e facendo richieste precise e nette sarà molto più facile per loro prendere in carico il tutto.



TRUCCO BONUS: snellire e tagliare per ottimizzare il budget

Non mi stancherò mai di ripeterlo: NON sarà mai tutto gratis.

Mi spiace per te, ma devi avere del capitale da poter investire.

Indicativamente sulla spesa totale il 10% lo dovrai investire tu.

Quindi su 100 mila euro dovrai mettere 10 mila euro circa, su 50 mila ne dovrai investire 5 mila di tasca tua.

“Eh ma io non ho soldi”

Vuoi riqualificare casa ottimizzando il budget? Non vuoi avere spese extra importanti?

C’è una strategia.

Quale?

Non fare il cappotto termico e non cambiare gli infissi.

Lo so, l’involucro è importante ed è fondamentale investire su di esso ancora prima degli impianti.

Ma se parliamo di risparmi, guardando ad un caso che abbiamo avuto, l’investimento su cappotto e serramenti generava un risparmio del 30%, mentre sugli impianti il 70%.

Ovvio che l’involucro disperde, ma se il riscaldamento mi costa poco a quel punto mi conviene di più andare su fotovoltaico e pompa di calore.

E questo per tre semplici motivi:

  1. Il cappotto è un intervento molto invasivo

  2. Non abbiamo problemi con le tempistiche

  3. Questa accoppiata può essere a costo zero

In ogni caso se vuoi avere una guida sicura, che ti metta al centro del progetto e ti permetta di individuare i prodotti GIUSTI per casa tua e che ti possano portare al fantomatico salto di due classi energetica per l’ottenimento del 110%, ti consiglio di valutare una nostra Consulenza Energetica Professionale.

Un percorso certificato e garantito per evitare di commettere errori e raggiungere l’obbiettivo.

Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.

Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale:

https://goo.gl/1ZYyNW

Se invece vuoi diventare davvero INDIPENDENTE:

www.soluzionigreen.it/richiediconsulenza


1 commento