top of page

Mi sono imbucato nella sede di AIRA: la start-up delle Pompe di Calore




Oggi voglio parlarvi di una realtà che ha tutte le carte in regola per rivoluzionare il mercato: Aira, una startup svedese con un progetto ambizioso e concreto.


Sono stato invitato presso la loro sede in Svezia per capire nel concreto quali sono i loro obiettivi e sicuramente c'è una cosa che abbiamo in comune: la lotta per l'indipendenza energetica.


Pensiamo alla Svezia: lì le pompe di calore sono la norma da decenni, con una penetrazione che supera il 65%! E sapete perché? Perché hanno capito che sono il modo più efficiente ed economico per scaldare le case, riducendo le emissioni di CO2 e risparmiando sulle bollette.


In Italia invece siamo ancora indietro: la cultura dei combustibili fossili è dura a morire, e la conoscenza delle pompe di calore come ben sapete è ancora limitata. 


Ma AIRA come ha intenzione di cambiare le cose? L'approccio è innovativo e punta su:


- Design user-friendly: le loro pompe di calore sono pensate per essere facili da usare e da installare.

- Produzione su larga scala: questo permette di abbattere i costi e renderle accessibili a tutti.

- Formazione del personale: Aira investe molto nella formazione di installatori e tecnici qualificati.

- Servizio completo: non solo pompe di calore, ma anche progettazione, installazione e assistenza post-vendita.


Si parla dunque non di un semplice prodotto, ma di un ecosistema volto a rendere la Pompa di Calore l'unica e vera soluzione per il riscaldamento domestico.


L'obiettivo è chiaro: diffondere la cultura delle pompe di calore e renderle accessibili a tutti grazie a un piano all-inclusive e zero costi d'anticipo.


Ma chi c'è dietro AIRA? Come ha fatto questa realtà svedese in soli due anni a raggiungere quota 700 dipendenti e diffondersi in Italia, Germania e Inghilterra?


Ho avuto l'opportunità di parlare con il CEO di AIRA Martin Lewerth che mi ha spiegato visione aziendale, obiettivi e progetti futuri:


"Ci assicureremo che si smettano di utilizzare i combustibili fossili (petrolio e gas) per riscaldare le nostre case e accelereremo l’elettrificazione del riscaldamento residenziale. Aira è un po’ come IKEA, vogliamo che tutto ciò sia reso disponibile e conveniente per il maggior numero di abitazioni in Europa.


Ma qual è l'obiettivo di questa realtà?


Aira è una nuova azienda all'interno del mondo dell'energia rinnovabile, con l'obiettivo di liberare l'Europa dal gas e far risparmiare ai consumatori una grande quantità di denaro sulle bollette dell'energia e del riscaldamento. L'obiettivo di AIRA è colpire quello che è il terzo produttore di emissioni in Europa, ovvero le emissioni che producono le nostre abitazioni per riscaldarsi.


Quando è nata e chi c'è dietro questa start-up?


Aira è nata in Svezia circa due anni fa, ma abbiamo annunciato l'azienda solamente nell’estate del 2023. Dopo averci lavorato intensamente negli ultimi due anni siamo usciti allo scoperto annunciando pubblicamente la sua nascita. Da quel momento abbiamo aperto anche in Italia, Germania e Regno Unito. 


Aira è stata fondata da Vargas, un importante holding svedese che ha lanciato alcune delle più grandi operazioni industriali moderne in Scandinavia. Vargas ha preso letteralmente di mira i settori ad alte emissioni fondando il primo e più grande produttore di batterie in Europa NorthVolT per intervenire indirettamente sul settore dei trasporti che è il numero uno a livello di emissioni.


Si è investito molto anche per la decarbonizzazione del settore industriale, in particolare per quel che riguarda la produzione di acciaio che è uno dei maggiori emettitori in assoluto attraverso la fondazione di H2 Green Steel.


E infine con AIRA ci stiamo concentrando sul riscaldamento delle abitazioni, l’area più grande e di maggiore impatto per quel che riguarda noi come consumatori privati. Vogliamo rendere libera l’Europa dal gas e la strategia migliore per riuscire a a raggiungere questo obiettivo è installando la Pompa di Calore. È il sistema più valido e rapido per decarbonizzare le case degli europei ed è di gran lunga la soluzione che permetterà ai consumatori di risparmiare più soldi.


Cosa vi rende differenti dalle altre aziende del settore?


Credo che ciò che ci renda così unici è la nostra soluzione all-inclusive perché abbiamo progettato il prodotto su misura di cliente e con un’installazione veloce e semplice in modo tale da facilitarne la produzione su larga scala.


Vogliamo rendere questo viaggio d’indipendenza per il cliente il più semplice e il più sicuro possibile, e spetta davvero a noi assicurarci che la pompa di calore funzioni.


Entro il 2030 l’Europa dovrà installare circa 10 milioni di pompe di calore ogni anno ma per farlo occorre istruire le persone – e non parlo solamente dei consumatori – ma anche degli installatori e professionisti.


È necessario reclutare e formare professionisti per la venditita dei prodotti, per l’installazione e per l’assistenza post-vendita ed è per questo che in tutta Europa stiamo fondando le AIRA ACADEMY dove formiamo le persone che realizzeranno queste installazioni".


Cosa ne pensi di Aira? Pensi che possa davvero rivoluzionare il mercato italiano delle pompe di calore?


Per approfondire:


Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al nostro canale Youtube


𝗖𝗢𝗡𝗦𝗨𝗟𝗘𝗡𝗭𝗔 𝗘𝗡𝗘𝗥𝗚𝗘𝗧𝗜𝗖𝗔 ®  Non sai cosa fare? Non sai di chi fidarti? Richiedi la nostra Consulenza Energetica Professionale, il servizio che ha rivoluzionato il settore!


𝗟𝗜𝗕𝗥𝗜 📚


Ordina “Obiettivo Casa Senza Gas”. Tutto ciò che devi sapere in una ristrutturazione


Prenota “7 Consigli x 7 Impianti”. Consigli concreti per gli impianti di casa tua.


𝗣𝗔𝗚𝗜𝗡𝗘𝗚𝗥𝗘𝗘𝗡𝟯𝟲𝟬 🛠️


Sai già quale interventi effettuare, trova i nostri partner su PagineGreen360  




𝗦𝗢𝗖𝗜𝗔𝗟 🤳





𝗣𝗢𝗗𝗖𝗔𝗦𝗧🎙️




Comments


bottom of page