A QUALE BANCA CEDERE IL CREDITO dell'ECOBONUS 110%? - #249​


Meglio Banca Sella o Unicredit? Meglio PosteItaliane o Mediolanum?

Meglio questa o quell’altra?

Ma in realtà la vera domanda è sempre una e solo una: chi paga?

Se sei tra i pochi fortunati che hanno a disposizione capitali ingenti e hai capienza Irpef in abbondanza, allora questo articolo non fa per te.

Ma per chi deve cercare di organizzarsi al meglio a livello economico, la cessione del credito è una delle strade più battute.

Quali sono le alternative?

In queste righe ti porto un confronto tra tutti i pacchetti finanziari che offrono i vari istituti di credito.

Ne ho analizzate più di 10, un bel lavorone con il quale ci si può fare già una bella idea su quale percorso intraprendere e valutare consapevolmente chi ha gli interessi più alti, chi offre il pacchetto migliore, l’offerta più conveniente.

Perché ti mostro tutto questo?

Perché puoi anche aver ben chiaro quali prodotti installare, quali interventi eseguire per il salto di due classi, ma se non conosci la parte economica e non sai come procedere e a chi affidarti sarà difficile per te riuscire a sfruttare l’Ecobonus.

Vuoi davvero rischiare di mandare in fumo il tuo lavoro e i tuoi risparmi?

Attenzione, qui sotto ti riporto una frase che ho sentito innumerevoli volte:

“Perfetto con questi impianti posso accedere al 110% ora sono a posto no? Non devo far più nulla”

Mi spiace ma non ci siamo proprio.

La strada verso il 110% è lunga e tortuosa e conoscere questi aspetti è FONDAMENTALE per riuscire a sfruttare il SuperBonus!

Non buttarti alla cieca, informati e capisci quale può essere la strategia migliore, la soluzione più GIUSTA per te, anche con la nostra Consulenza Energetica Professionale.

Sappi che se dovessi avere bisogno di una mano, noi per te ci saremo sempre.

Nel video che ti ho lasciato qui sopra ho approfondito i meccanismi di svariate banche, ma qui di seguito in ogni caso ti lascio un riassunto/confronto tra altri istituti di credito.

Ecco per te dunque una bella carrellata con tutte le offerte note e le percentuali di acquisto:

Unicredit: la banca Unicredit acquisterà il credito d’imposta del bonus 110% a 102 euro per ogni 110 ceduti.

Intesa San Paolo: Banca Intesa acquisterà il credito d’imposta del 110% a 102 euro per ogni 110 euro di valore nominale del credito. Per altri bonus detratti in 5 anni 90,91 euro ogni 100. Per detrazioni in 10 anni, 80 euro ogni 100.

Generali Italia: Generali acquisterà il credito del 110 per cento, a 102 euro per ogni 110 euro ceduti, con un’offerta pari a quella di Unicredit.

Monte dei Paschi di Siena: per il lavori detratti in 5 quote annuali, MPS offre 103 euro per ogni 110 euro di credito di imposta per persone fisiche e condomini. Per quelli in 10 quote, 80 euro ogni 100 euro di credito.

Poste italiane/Banco Posta: il valore del credito d’imposta ceduto a Poste Italiane, sarà calcolato sulla base dell’importo e della data di cessione. Proprio per questo è stato creato un simulatore dedicato per calcolare il denaro che otterrai. Lo trovi a questo link: simulazione cessione del credito con Banco Posta.

Fineco Bank: Fineco acquisterà il credito a 105 euro ogni 110 euro per il lavori di Ecobonus 110% con detrazione in 5 anni. A 85 euro per ogni 110 euro per le detrazioni in 10 anni.

Mediolanum: la banca acquisterà il credito d’imposta di Ecobonus 110% per 102 euro ogni 110 euro di credito.

Crédit Agricole: la banca acquisterà il credito di Ecobonus 110% per 100 euro ogni 110 euro. Per gli altri bonus casa, recuperabili in 10 anni, la percentuale è di 78 euro ogni 100.

Ma attenzione, un costo che potresti dover prevedere è relativo al finanziamento.

Ma come un finanziamento?

Ti spiego, i soldi vengono liquidati dalle banche o a fine lavori oppure per stati di avanzamento, che possono essere massimo di 2, di cui il primo al 30% della spesa totale e il secondo ad almeno il 60%.

Secondo la normativa, le banche possono pagare l'impresa solo quando avrà realizzato il 30% dei lavori. Quindi, o trovi un’impresa che possa anticipare i materiali, oppure anticipi tu i soldi. Se non avessi la disponibilità economica per farlo, dovresti attivare un prestito oppure un mutuo ipotecario che si risolverà non appena finiranno i lavori.

La cessione del credito potrà essere sfruttata per gli interventi iniziati il 1 luglio 2020 e terminati il 31 dicembre 2021 ricadenti in: Ecobonus al 110%, 65% e 50%, Sismabonus al 110%, bonus ristrutturazione al 50%, bonus facciate, bonus colonnine elettriche e bonus fotovoltaico.

Conoscere questi aspetti è fondamentale per non commettere errori, dobbiamo avere una visione a 360°, essere preparati perché sappiamo bene che con l’Ecobonus gli sciacalli, gli squali assetati di denaro si sono moltiplicati, sono spuntati come i funghi.

Come fare?

Bisogna affidarsi alle aziende giuste, ai professionisti seri e soprattutto, io dico sempre:

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”.

L’analisi preliminare della tua abitazione è importantissima. Capire quali prodotti possano permetterti il salto di due classi, quali prodotti ti permettano di accedere al 110%, ma sopratutto quali prodotti siano i più giusti per te e per la tua famiglia.



La Consulenza Energetica Professionale, il servizio che noi offriamo permette di capire proprio quanto ti ho scritto qui sopra e ovviamente, abbinata alle informazioni che forniamo gratuitamente sul nostro sito, sui nostri canali social e su YouTube, permette veramente di essere indipendenti, di essere autonomi e di non essere raggirati da scarsi professionisti, da venditori travestiti da consulenti.



Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.

Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale:

https://goo.gl/1ZYyNW

Se invece vuoi diventare davvero INDIPENDENTE:

www.soluzionigreen.it/richiediconsulenza


© 2018 by Soluzioni Green. P.I. 11794530011

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco YouTube Icona