3 CASI in cui NON CONVIENE montare una POMPA DI CALORE



Leggendo su internet vedo che spesso la pompa di calore sembra essere la soluzione di ogni male.

Che sia un prodotto incredibile non dove certo dirvelo io, ma chi ne racconta solo i benefici molto probabilmente vuole vendertela.


D’altra parte di venditori travestiti da consulenti se ne vedono a bizzeffe in giro e non è raro che vengano montate pompe di calore su edifici che probabilmente sarebbero più adatti ad altri tipi di impianto.


Questo accade quando ci interfacciamo con le persone sbagliate, ma quando andiamo a fare un investimento importante sul nostro futuro è bene fare molta attenzione a chi ci andiamo a rivolgere.


Se ti vengono illustrati solo i pro e non i contro di un prodotto… fidati di me: c’è qualcosa che non va, probabilmente non ti stanno raccontando tutto.


Ed è per questo che siamo qui ed è anche per questo che tu sei qui sul nostro sito a leggere quanto scrivo: in questo articolo ti illustrerò 3 casi in cui NON conviene montare la pompa di calore.


Ma come Davide, è un prodotto fantastico…


Certo, su questo non ci sono dubbi ma il prodotto deve essere quello GIUSTO per te e la tua abitazione e la Pompa di Calore, per quanto fantastica possa essere, in determinate situazione non è efficiente e non è conveniente.


Sei pronto?


Andiamo

1. TI RISCALDI CON IL METANO


Andiamo con ordine. Ogni investimento deve portare dei risultati.

I benefici economici devono essere in grado di coprire nel più breve tempo possibile la spesa sostenuta, altrimenti non sarebbe un investimento economicamente vantaggioso.


Giusto?? Bene…


Se ti riscaldi con combustibili costosi, come gpl e gasolio, la pompa di calore può ripagarsi velocemente perché puoi risparmiare migliaia di euro all’anno, anche senza l’installazione del fotovoltaico. Ovviamente se lo monti hai solo da guadagnarci.


Ma se invece ti riscaldi con il metano?


Bé, i benefici economici sono decisamente ridotti e, senza l’abbinamento ad un impianto fotovoltaico, la pompa di calore non sarebbe conveniente. Spendi 10.000, detrai 6500, risparmi 400 €, impieghi più di 10 anni e capisci che tutto questo non ha molto senso…

Se però hai a disposizione un tetto e altri 10.000 € da investire in un fotovoltaico, allora in questo caso la questione è un po’ diversa perché i risparmi possono triplicare: spendi 20.000, detrai 11.500, risparmi 1500 € e in poco più di 6 anni ti ripaghi l’investimento.


2. SE NON HAI UN BUON ISOLAMENTO


Abbiamo capito che, per montare la pompa di calore per il riscaldamento o stai spendendo un patrimonio con gpl o gasolio, oppure hai il metano ma puoi montare l’impianto fotovoltaico.


Davvero pensavi fosse così semplice?


In realtà dovresti avere anche un buon sistema di isolamento.


Partiamo dal presupposto che una casa isolata consuma molto meno di una non isolata e su questo non ci piove, ma se vogliamo ottenere il massimo da una pompa di calore dobbiamo andare ad isolare il più possibile l’abitazione.


Perché?


Semplice: per ottimizzare i risparmi dobbiamo far lavorare la pompa di calore in abbinamento al fotovoltaico giusto?


Lavorando in abbinamento all’impianto fotovoltaico significa che il lavoro principale avviene durante il giorno e per questo devo far sì che il calore generato durante le ore diurne venga intrappolato dentro l’abitazione.


Senza un buon isolamento si può comunque montare una pompa di calore ma diciamo che l’investimento non è dei più intelligenti.

3. SE NON HAI IL RISCALDAMENTO A PAVIMENTO


Terzo e ultimo punto riguarda l’impianto a pavimento che si sposa benissimo con la Pompa di Calore, sono praticamente fatti l’uno per l’altra.


Che vi piaccia o no, la pompa di calore è l’ideale negli impianti a bassa temperatura, sui cosiddetti sistemi “lenti”.

Punto e basta.


Ma funziona anche sui termosifoni?


Mmmmm, dipende però voglio che ti sia chiaro: l’accoppiata giusta è Pompa di calore+pavimento radiante, senza se e senza ma.


Non siamo alla ricerca del prodotto migliore e di ultima generazione ma siamo alla ricerca del prodotto giusto!


A bassa temperatura le pompe di calore danno il risultato migliore, consumano meno e diventano davvero ma davvero convenienti. Infatti quando andiamo a leggere le schede tecniche, si parla di una temperatura di mandata a 35°C.


Come mai?


Perché nascono e lavorano meglio a quelle temperature.

Se hai l’impianto a termosifoni la pompa di calore inizia a zoppicare: consuma tanto, rende poco e, di conseguenza, non genera risparmi in grado di coprire la spesa iniziale.

E sappiamo bene che chi va con lo zoppo…insomma non è proprio ma il massimo.


Come? Vuoi metterla lo stesso sui termosifoni?


Ancora? Va bé, se proprio vuoi a tutti i costi avere la pompa di calore sui termosifoni ci sono 3 strade diverse che puoi imboccare:

Hai 3 strade:


1. Metti una pompa di calore commerciale, di quelle che a basse temperature non rendono e consumano migliaia di kilowattora. Se non facevi niente eri nella stessa condizione (freddo+spesa elevata) ma almeno non avevi speso 10.000€ in un prodotto inutile.


2. Se ti va bene e arrivi da un combustibile costoso (gpl/gasolio) forse raggiungi i 1000 € di risparmio. Forse, forse.


3. Acquisti una termopompa professionale, un prodotto che pochi conoscono e pochi propongono. Sai perché? Perché costa il 30% in più.

Ti riscaldi, risparmi un po’ di soldini e ti accorgi di aver fatto una scelta giusta, felice di aver speso quei 5-8000 € in più per un prodotto valido.

Hai però comunque dovuto investire e conti alla mano ti accorgi che i tempi di rientro non sono uguali rispetto a chi ha l’impianto a pavimento.


Per questo dico che la pompa di calore è l’ideale col pavimento.


Sui termosifoni invece devi scegliere prodotti giusti e spendere di più per avere benefici simili.


Ricapitolando: spendi di più, stesso beneficio, convenienza inferiore… ma allora di che stiamo parlando?


Ora che ti ho illustrato quando non conviene montare la pompa di calore penso che tu sia pronto: se ti si presenterà alla porta il classico venditore pronto a rifilarti il prodotto sbagliato per casa tua, offrigli un caffè e mostragli questo video.


Vedrai che non tornerà più, nessuno è capace di fregare una persona indipendente, informata e autonoma!


Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.


Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale:


https://goo.gl/1ZYyNW


Se invece vuoi diventare davvero INDIPENDENTE:


www.soluzionigreen.it/richiediconsulenza

© 2018 by Soluzioni Green. P.I. 11794530011

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco YouTube Icona