PAVIMENTO radiante A SECCO vs CON MASSETTO: facciamo chiarezza



Differenza tra massetto a secco e massetto a umido.

Il massetto ad umido dà una risposta piuttosto lenta all'input della caldaia, perché essendo più massivo ed avendo più spessore, ha un'inerzia maggiore ai cambiamenti di temperatura. È dunque più difficile la regolazione della temperatura. La risposta all'accensione e allo spegnimento della caldaia è dunque ritardata.


Il massetto a secco è veloce nella risposta (all'accensione e allo spegnimento della caldaia) e messa a regime e può permettere un risparmio energetico maggiore dovuto alla migliore controllabilità. Questo può essere un aspetto importante in ambienti che non vengono riscaldati con continuità (si pensi a seconde case piuttosto che a camere di alberghi).

In alcuni casi l'inerzia termica è addirittura più bassa dei sistemi di riscaldamento tradizionali a radiatori.


La temperatura di mandata è ancora più bassa del sistema a umido, e anche questo costituisce un vantaggio.

Il sistema a secco è anche più rapido da istallare in quanto non c'è gettata e si può posare subito. Si possono tenere più sotto controllo i tempi di cantiere, che possono essere ridotti anche di un mese.

In abbinamento con una pompa di calore aumenta di molto la resa complessiva.


Per una riqualificazione energetica è ideale sia per il peso (10-15 kg/mq) che per mantenere i vincoli dell'altezza interna, avendo spessori molto ridotti. È infatti applicabile anche direttamente sul pavimento esistente.

Faccio però notare che se il fondo è molto irregolare, una gettata riesce ad adattarsi meglio rispetto ad un pannello prefabbricato, a prescindere dal materiale.


Il sistema a secco è ottimo in centro storico in quei casi in cui ho difficoltà ad arrivare con la betoniera o con mezzi per eliminare le demolizioni.


Aspetto negativo: il costo è maggiore, anche fino al doppio del costo rispetto a quello con la gettata ad umido, ma complessivamente, comprese le opere murarie di demolizione e smaltimento, e i tempi incerti di cantiere, i costi possono diventare confrontabili.


Tieni presente che in alcuni casi, come ad esempio per aperture di negozi o attività commerciali, i tempi sono molto importanti.


Uno dei problemi maggiori che si incontrano con il massetto a umido è la difficoltà in cantiere di miscelare la malta cementizia ad hoc, sia perché a volte la manodopera non ha le appropriate competenze, sia per le materie prime scadenti. Vanno infatti tenuti in considerazione: tipologia degli inerti utilizzati, dosaggi di cemento e acqua, consistenza e resistenza del massetto, curva granulometrica.


Per minimizzare il margine di errore, molte aziende hanno messo in commercio degli addittivi fluidificanti da aggiungere nell'impasto in fase liquida, in modo da ottimizzare il rapporto acqua/cemento e dare maggiore conducibilità al manufatto finale. In questo modo si riduce il rischio, ma non lo si elimina.


Va anche sottolineato che esistono massetti premiscelati, con una alta dose di fibre metalliche amorfe, per i quali non è richiesta alcuna aggiunta di additivo né di rete di armatura; l'operaio deve semplicemente rompere il sacco nell'impastatrice e aggiungere la dose di acqua indicata. Il massetto risultante ha così buone/ottime prestazioni di conducibilità e caratteristiche di robustezza superiori alla norma.


Per evitare fraintendimenti...

Dire “a bocce ferme” che un sistema sia decisamente migliore dell'altro, non è un'affermazione corretta. Come sempre dico, è necessario fare delle valutazioni preventive, in riferimento anche al budget a disposizione, ai tempi di realizzo, alle caratteristiche dell'edificio stesso, agli obiettivi che si vogliono raggiungere, in caso di recupero e riqualificazione energetica di un edificio esistente.


Come al solito, non è una decisione che puoi prendere da solo, se non sei un tecnico esperto e se non hai fatto un'adeguata analisi.


Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.


Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale: https://goo.gl/1ZYyNW

Sul nostro sito puoi avere alcune informazioni su tutti i servizi che siamo in grado di offrire. http://www.soluzionigreen.it

© 2018 by Soluzioni Green. P.I. 11794530011

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco YouTube Icona