ECOBONUS E REQUISITI MINIMI: TUTTO CIÓ CHE DEVI SAPERE PER EVITARE DI COMMETTERE ERRORI


Vuoi sfruttare l’Ecobonus al 110%?

Hai deciso di riqualificare casa, di ristruttura casa attraverso il SuperBonus?

Ok, sappi che ci sono due aspetti fondamentali che devi conoscere.

In questo nuovo articolo verrai a conoscenza di queste informazioni importantissime e che dovrai tenere bene a mente se hai deciso che è il momento di sfruttare l’incentivo al 110%.

Guarda Davide, mi spiace ma io so già tutto, non ho bisogno di sapere altro perché mi sono informato

Ah sì?

Allora ti faccio due domande se posso permettermi.

Sai dirmi quando l’insufflaggio può non essere sufficiente? Sai dirmi quando il cappotto può generare più benefici che disagi?

Emmmmmm…

Tranquillo, se non hai una risposta prenditi qualche minuti e leggi le righe successive.

  1. RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA vs MANUTENZIONE STRAORDINARIA

La definizione degli interventi edilizi è riportata nel Testo Unico dell’Edilizia D.P.R. 380/01.

Abbiamo 5 tipologie di intervento:

a) Sono opere di manutenzione ordinaria la sostituzione di pavimenti, di impianti esistenti, rifacimento di un bagno o di una cucina. Stiamo parlando di interventi più leggeri.

b) Sono opere di manutenzione straordinaria la sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica di materiale e di tipologia di infisso; la realizzazione o adeguamento di opere accessorie come canne fumarie, centrali termiche; il consolidamento delle strutture in fondazione od elevazione.

c) Restauro e risanamento conservativo: è al confine con la ristrutturazione edilizia. La differenza tra restauro e ristrutturazione edilizia è l’obbiettivo che si pone. Il restauro e risanamento conservativo sono interventi e opere anche invasive, come l’abbattimento delle pareti, l’isolamento termico dell’involucro, ma sono interventi che riaggiornano l’edificio attuale, non lo devono trasformare. Se parliamo di trasformazione, si parla invece di ristrutturazione edilizia.

d) Sono opere di ristrutturazione edilizia le opere di ristrutturazione edilizia la demolizione e ricostruzione del fabbricato conforme di volume; la trasformazione di superfici accessorie (come sottotetti e scantinati) in superfici utili (abitazioni); il cambio di destinazione d’uso; la modifica dei prospetti dell’edificio.

e) Nuova costruzione

Passare da manutenzione straordinaria a ristrutturazione edilizia - quando si effettuano interventi legato al Superbonus 110 - causa la riduzione del massimale del fotovoltaico da 2400 €/kW a 1600 €/kW per il 110%.

Per la nuova costruzione il massimale è di 1600 €/kW.

Conoscere questa differenza è fondamentale per evitare di perdere l'Ecobonus 110.

2. Passiamo quindi ad approfondire gli aspetti relativi alla Riqualificazione ENERGETICA

Si definisce ristrutturazione importante l’intervento che interessa gli elementi e i componenti integrati costituenti l’involucro edilizio che delimitano un volume a temperatura controllata dall’ambiente esterno o da ambienti non climatizzati, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio. I requisiti minimi sono relativi alla parte di involucro oggetto di intervento.

Le ristrutturazioni importanti di primo livello sono costituite da interventi che interessano più del 50% della superficie disperdente esterna e l’eventuale rifacimento dell’impianto termico invernale e/o estivo. Ci dà un po’ più di carta bianca, devo rispettare i limiti ma solo sugli interventi che vado a realizzare.

Le ristrutturazioni importanti di secondo livello consistono in interventi che interessano dal 25% al 50% della superficie disperdente esterna e l’eventuale rifacimento dell’impianto termico invernale e/o estivo. Impone tramite normativa il rispetto di requisiti molto più restrittivi e che possono mettere in difficoltà il progetto.

In entrambi i casi devi fare affidamento a professionisti preparati. In ogni caso è bene conoscere queste differenze perché sennò si rischia di “toppare”, sbagliare i conti e si rischia di perdere l’Ecobonus.

Ma la Riqualificazione energetica?

Sono, per esclusione, gli interventi che coinvolgono quindi una superficie inferiore o uguale al 25% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio e/o consistono nella nuova installazione, nella ristrutturazione di un impianto termico asservito all’edificio o di altri interventi parziali, compresa la sostituzione del generatore.

Ecco il link per scaricare la tabella riassuntiva dei requisiti minimi a seconda dell'intervento di ristrutturazione o riqualificazione energetica.

https://www.anit.it/wp-content/upload...

Se sei arrivato fino a questo punto della descrizione, vuol dire che sei seriamente interessato ad approfondire gli argomenti legati al mondo degli impianti ad energia rinnovabili.

Se non vuoi perderti nessun video iscriviti al canale:

https://goo.gl/1ZYyNW

Se invece vuoi diventare davvero INDIPENDENTE:

www.soluzionigreen.it/richiediconsulenza